La Musica, un ponte verso l’Armonia

Da bambino avvertivo la musica come un balsamo, più di un balsamo! Una melodia era capace di trasportarmi dentro le emozioni e le emozioni provocavano delle reazioni fisiche. A volte mi muovevo, altre volte sentivo la pelle frastagliarsi di piccoli puntini. Ogni volta che accendevo lo stereo di mio papà e schiacciavo quel famoso “play”, era un viaggio…inaspettato, ricco della scoperta che ogni cuore bambino vive in sé davanti alla novità. Anche uno stesso disco era ogni volta una cosa nuova perché ad ogni ascolto sentivo dei suoni che al principio non avevo riconosciuto e sembrava che questo aprisse delle piccole porte in più in me…creando ponti su nuovi mondi e nuove consapevolezze. Il suono in effetti è un ponte. Lo è sul piano emozionale, perché se ne abbiamo sentito già uno simile, ci riporta alla sensazione del primo ascolto. Sul piano fisiologico, perché il suono, venendo a contatto con noi, si trasforma da segnale meccanico in segnale elettrico, informando il nostro cervello prima, la nostra Coscienza poi, dei diversi significati che conduce. Il significato ovviamente viene attribuito dal nostro cervello a un determinato suono in relazione alle esperienze sonore già vissute. Qui, nella Memoria del cervello(fisicamente identificabile nell’area dell’ippocampo e della amigdala) avviene una comparazione e in seguito l’espressione di un giudizio di valore: ”mi piace-non mi piace” che genera i gusti musicali. Ciò significa che più il cervello è messo nelle condizioni di ascoltare diversa musica e più avrà esperienza dei molteplici colori del suono e dei suoni organizzati sotto forma di musica, formando nell’ascoltatore una percezione raffinata in grado di cogliere tutte le sfumature del suono come evento unico e della musica come organizzazione coerente di più suoni in sovrapposizione o successione. Comprendere la diversità dei suoni è un passaggio importante per un bambino. Un ponte appunto, per poi un giorno scoprire che quella varietà e diversità potrà essere ripescata nella Vita da adulto, età in cui sarà allora più semplice creare Armonia intorno a sé anche e soprattutto attraverso l’originario ascolto di questa molteplicità sonora che lo ha formato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *